fbpx
Seleziona una pagina

Di seguito gli ultimi aggiornamenti sulle disposizioni ministeriali per il contrasto al Covid-19 all’interno delle cerimonie, feste e matrimoni.

Con il nuovo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, in vigore dal 14 ottobre al 13 novembre, restano invariate le misure di sicurezza dei protocolli già approvati per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da coronavirus ma è stato introdotto un limite massimo di 30 partecipanti per i matrimoni e i ricevimenti durante tutto il periodo di validità del DCPM.

fotografo catania

(Beh ecco… Diciamo che proprio questo genere di foto, come quella qui su, in questo momento è meglio evitarle! 😅 ).

Cerimonie religiose e riti civili

Che per il giorno del fatidico sì abbiate optato per una cerimonia religiosa o per un rito civile è di fondamentale importanza conoscere in maniera approfondita tutte le misure di prevenzione, ciò vi consentirà di godere di un momento memorabile in totale sicurezza.

Per le funzioni religiose rimangono invariate le norme già precedentemente stabilite con il protocollo dell’allegato A del decreto del 7 agosto del Governo in accordo con la CEI, il quale sancisce il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro e l’utilizzo mascherina per la protezione delle vie respiratorie. L’accesso alla chiesa può essere regolato da volontari che, muniti di guanti monouso e un evidente segno di riconoscimento, favoriscano l’accesso e l’uscita degli invitati, nel rispetto della distanza interpersonale di almeno 1,5 metro. Si consiglia, inoltre, l’utilizzo di più ingressi, ove presenti, distinguendo quelli riservati all’entrata da quelli destinati all’uscita.
Le stesse misure preventive valgono anche per i riti civili, per i quali, ove sia possibile si consiglia l’utilizzo di spazi esterni.
La capienza massima del luogo di culto o sala in cui avrà luogo la cerimonia viene stabilita da un ente legale tenendo conto della distanza minima di 1 metro laterale e frontale.

disposizioni-al-contrasto-del-covid-19-durante-un-matrimonio

Alcune norme di sicurezza

Di seguito vi riporteremo i punti principali relativi alle norme da osservare per il ricevimento, accorgimenti semplici ed efficaci che oramai sono entrati a far parte della nostra quotidianità su cui è imprescindibile fare luce.

  • Limitare il numero di partecipanti ad un numero di 30 persone.
  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione da rispettare durante l’evento mediante una segnaletica ben visibile.
  • Favorire un accesso ordinato alla location nel rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro. Si auspica la gestione dell’ingresso da parte di un operatore della location al fine di evitare la formazione di assembramenti involontari. Si consiglia, inoltre, l’utilizzo di percorsi separati per l’entrata e l’uscita.
  • Laddove possibile, privilegiare l’utilizzo degli spazi esterni (es. giardini, terrazze), sempre nel rispetto del distanziamento di almeno 1 metro.
  • Gli ospiti dovranno indossare la mascherina negli ambienti interni (quando non sono seduti al tavolo) e negli ambienti esterni (qualora non sia possibile rispettare la distanza di almeno 1 metro).
  • Si consiglia di fornire agli ospiti prodotti per agevolare una frequente igiene delle mani, come gel idroalcolico e lozioni a base di alcol.
norme-igene-matrimoni

Banchetto nuziale

Procediamo quindi con le misure preventive per l’organizzazione del banchetto nuziale secondo gli aggiornamenti dell’ultimo decreto.

  • Le attività di ristorazione sono consentite dalle 5:00 alle 24:00 con consumazione esclusivamente al tavolo e con numero massimo di 6 commensali.
  • I tavoli devono essere disposti in modo da assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione tra gli ospiti, ad eccezione di nuclei familiari o di congiunti.
  • È possibile organizzare una modalità a buffet mediante somministrazione da parte di personale incaricato, escludendo la possibilità per gli ospiti di toccare gli alimenti, anche in questo caso resta l’obbligo del mantenimento della distanza e l’utilizzo della mascherina.
  • La modalità self-service è consentita per i buffet realizzati solo ed esclusivamente con prodotti confezionati in monodose. La distribuzione degli alimenti dovrà seguire una procedura organizzativa che eviti la formazione di assembramenti, anche attraverso una riorganizzazione degli spazi in relazione alla dimensione dei locali.
  • Anche in questo caso si consiglia l’utilizzo di una segnaletica ben visibile, ad esempio a terra e con barriere.
Disposizioni al contrasto del Covid-19 durante un matrimonio

Animazione e intrattenimento

Buone notizie sul campo della musica e dell’intrattenimento! Via libera alle esibizioni musicali e, secondo quanto riportato dal Ministero della Salute 1, è consentito il rilascio di permessi per attività di ballo esclusivamente per le feste private, purché vi sia una distanza interpersonale di almeno 2 metri.
La musica è un fattore indispensabile in un ricevimento nuziale e non poteva certamente mancare nel giorno delle vostre nozze!

balli-matrimoniali

Fatto questo breve excursus sulle norme da rispettare e su ciò che c’è da aspettarsi durante un matrimonio in questa situazione emergenziale, la nostra speranza è che tutto ritorni presto alla normalità così da poter raccontare nuovamente uno dei giorni più belli per una coppia con spensieratezza, ironia e semplicità, com’è nel nostro stile!

Siamo a disposizione per ogni suggerimento e forniamo assistenza gratuita per l’organizzazione del vostro matrimonio, anche a distanza! (Su come organizzare il proprio matrimonio a distanza presto scriveremo un articolo apposito). Per tanto non esitate a contattarci telefonicamente o attraverso i nostri social Facebook  oppure Instagram

 

(Diritti sulle fotografie Daniele Muratore Ph. – Fonte informazioni www.matrimonio.com)